Immobiliare & Energia pulita

Il nostro settore immobiliare è in continuo sviluppo.

La Baccetti può contare su altri 5 poli logistici rispettivamente di:

  • 10 mila m² di magazzino e 5 mila m² di piazzale a Collesalvetti (LI)
  • 5 mila m² a Empoli (FI) – uscita Empoli est
  • 8 mila m² di magazzino e 10 mila m² di piazzale nel polo industriale di Santa Croce (PI) all’interno della compagine del settore conciario.
  • 5 mila m² di magazzino e 15 mila m² di piazzale a Livorno
  • 15 mila m² di magazzino e 20 mila m² di piazzale a Montelupo Fiorentino (FI).

Il business immobiliare ha permesso di rafforzare e fidelizzare i propri clienti offrendo loro tutti i servizi per la merce trasportata; dalla materia prima al prodotto finito. Attraverso questi investimenti la Baccetti ha cntribuito a rafforzare il settore dell’energia pulita, installando sulla piattaforma di Montelupo Fiorentino un impianto fotovoltaico composto da 18.024 moduli con una capacità produttiva annua di 530.000 kWh.

L’energia prodotta corrisponde al consumo annuo di oltre 165 famiglie. Il consumo di petrolio è ridotto annualmente di circa 1000 tonnellate e l’emissione nell’atmosfera di anidride carbonica di circa 286,2 tonnellate.

Principio di funzionamento

L’effetto fotovoltaico consiste nel trasformare l’energia solare in elettricità. Questo processo è possibile grazie a specifiche proprietà fisiche di alcuni particolari elementi. L’elemento base della tecnologia fotovoltaica è la cella che può essere tra le varie caratteristiche anche monocristallina o policristallina. Con l’esposizione alla luce la cella produce energia elettrica in corrente continua che poi successivamente verrà trasformata in corrente alternata per poter essere utilizzata nei normali impianti domestici.

Progetto Tyrebirth

Tyrebirth è un processo innovativo finalizzato al riciclo degli pneumatici fuori uso attraverso l’utilizzo delle microonde. Il progetto nasce assieme al Dipartimento di Chimica dell’Università di Firenze. Il metodo rivoluzionario trasformerà gli pneumatici da un costo ad una risorsa economica per noi e per l’ambiente.

Come funziona
Tyrebirth si basa sul principio della pirolisi, ossia la “scomposizione” dei copertoni mediante trattamento termico ottenuto con l’utilizzo delle microonde, che agendo sulla struttura molecolare non la “bruciano” evitando la produzione di fumi e volecizzando il processo a causa dell’omogeneità del riscaldamento ottenuto. Il metodo da noi inventato permette di scomporre uno pneumatico in soli 30°, parte delle materie prime utilizzate sono combustibili che autoalimentano il processo stesso, rendendolo energicamente autosostenibile.

Cosa produce Tyrebirth
Al termine del processo di riciclo i nostri pneumatici esauriti vengono trasformati in:

  • 15% Idrogeno, Metano GPL
  • 40% Gasolio
  • 40% Carbon black
  • 5% Ferro